TECNOLOGIA JAVA non disponibile sul tuo Computer!

Scarica gratuitamente Java.
 Sviluppo & Gestione Impresa
 Servizi alle imprese
 Servizi al cittadino
 Area riservata
 Mailing List
 Contattaci

PO 2007/2013 Asse VI.

Linea di intervento 6.1 –

Avviso per contributi a Micro e Piccole Imprese






Con la Determinazione del Dirigente del Servizio Artigianato, PMI e Internazionalizzazione della Regione Puglia è stato approvato l'Avviso per l'erogazione di "Aiuti ai programmi di Investimento promossi da Micro e Piccole Imprese".

Tale bando mette in campo 100 milioni di euro movimentando circa 400 milioni di investimenti in macchinari o in immobili.
Si tratta di un contributo in conto interessi, con l’aggiunta di un contributo in conto impianti, riservato alle sole microimprese.
L’obiettivo dell’azione è quello di favorire lo sviluppo delle attività economiche delle imprese di piccole dimensioni facilitando l’accesso al credito.

Beneficiari delle agevolazioni sono le microimprese e le imprese di piccole dimensioni che operano nei seguenti settori:

  1. artigiane, costituite anche in forma cooperativa o consortile, iscritte negli albi di cui alla legge 443/85 (legge quadro sull’artigianato);


  2. imprese che realizzano programmi di investimento nel settore del commercio:


    • esercizi commerciali di vendita al dettaglio classificati esercizi di vicinato (esercizi con superficie di vendita non superiore a 250 mq);


    • esercizi commerciali di vendita al dettaglio classificati M1. medie strutture di livello locale con superficie di vendita da 251 a 600 mq (LR n. 11/2003);


    • servizi di ristorazione di cui al gruppo "56" della "Classificazione delle Attività economiche ATECO 2007", ad eccezione delle categorie "56.10.4" e "56.10.05";


    • attività di commercio elettronico; per commercio elettronico si intende l’ attività commerciale - ovvero quella di acquisto di merci in nome e per conto proprio e la loro rivendita – svolta tramite la rete internet, mediante l’ utilizzo di un portale o sito web (e-commerce).


  3. imprese, non iscritte negli albi di cui alla legge 443/85, che realizzano investimenti riguardanti il settore delle attività manifatturiere di cui alla sezione “C”;


  4. "J" della "Classificazione delle Attività economiche ATECO 2007" settore dei servizi di comunicazione ed informazione di cui alla sezione;


  5. settore delle costruzioni di cui alla sezione “F” della “Classificazione delle Attività economiche ATECO 2007”;


  6. imprese che realizzano investimenti per Servizi "Asili Nido" (codice 88.91) e imprese che realizzano investimenti per Servizi non Residenzialiper anziani e disabili (codice 88.10.00).




L’aiuto sarà erogato in forma di contributo in conto interessi a valere su un finanziamento erogato dalla Banca (soggetto finanziatore).
L’intensità di aiuto, calcolata in base ai costi ammissibili del progetto, non potrà superare:
Il 45% per le microimprese;
Il 35% per le piccole imprese.


Le agevolazioni saranno calcolate, indipendentemente dall’ammontare del progetto ammissibile, su un importo finanziato massimo di:
euro 600.000,00, in caso di microimprese;
euro 1.000.000,00, in caso di piccole imprese.


Alle microimprese per gli investimenti in nuovi macchinari ed attrezzature potrà essere erogato un contributo aggiuntivo in conto impianti che non potrà essere superiore al 20% dell’investimento e all’importo massimo di euro 50.000,00.

Il bando è a sportello fino all'esaurimento delle risorse.





Per ulteriori informazioni contattate:

Sviluppo & Gestione Impresa S.r.l., a Corato (BARI) Viale Vittorio Veneto n. 14.

Centralino: 080-898.55.85

email








Torna alla pagina principale della Finanza Agevolata.





Città:
Arrivo: Partenza:
Adulti: Bambini:
Ulteriori opzioni


zanox Partner promuovono Partner
importo (Euro):
durata del prestito: